Ultime Notizie

Bonus ristrutturazioni 2019: importo, lavori ammessi e come funziona la detrazione

Bonus ristrutturazioni 2019: importo, lavori ammessi e come funziona la detrazione

Bonus ristrutturazioni 2019, proroga e novità della detrazione del 50%: ecco importo, limiti e lavori ammessi all'agevolazione per la quale diventa obbligatoria la comunicazione ENEA.

Guida sugli ecobonus e la termoregolazione

Guida sugli ecobonus e la termoregolazione

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato a ottobre 2018 la nuova guida per le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico. La guida aggiorna la precedente versione di settembre 2017 e fa il punto sull’attuale quadro in tema di eco bonus.
Secondo quanto riportato, l’installazione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali per misurare il consumo di calore in corrispondenza di ciascun radiatore, rientra tra gli interventi agevolati al 65% solo se effettuati in concomitanza con la sostituzione, integrale o parziale degli stessi impianti. Sono inoltre necessari requisiti tecnici di alta efficienza.
L’Agenzia delle Entrate spiega inoltre che se non viene sostituita la caldaia, si può comunque usufruire della detrazione del 50% prevista dal bonus ristrutturazione come intervento di risparmio energetico.

Rinnovabili ed efficienza energetica: il Parlamento Europeo approva definitivamente gli obiettivi al 2030

Rinnovabili ed efficienza energetica: il Parlamento Europeo approva definitivamente gli obiettivi al 2030

Il 13 novembre il Parlamento Europeo ha approvato un obiettivo vincolante per le energie rinnovabili (32% nel 2030) e uno indicativo sull’efficienza energetica (32,5% nel 2030). Questi obiettivi saranno rivisti entro il 2023 e potranno essere solo innalzati.

Voto favorevole è stato espresso anche riguardo alla governance per realizzare l'Unione dell’Energia che prevede per ogni stato membro la presentazione di un “piano nazionale per l’energia e il clima” decennale.

Rendendo l'energia più efficiente, gli europei dovrebbero vedere ridotte le loro bollette. Inoltre, l'Europa ridurrà la sua dipendenza da fornitori esterni di petrolio e gas, migliorerà la qualità dell'aria locale e proteggerà il clima. Per la prima volta, gli Stati membri saranno inoltre tenuti a stabilire misure specifiche di efficienza energetica a beneficio delle persone colpite dalla povertà energetica.

In base alla legislazione, gli Stati membri devono inoltre garantire che i cittadini abbiano il diritto di produrre energia rinnovabile per il proprio consumo, di immagazzinarla e di vendere la produzione in eccesso. Dichiara il relatore per l'efficienza energetica Miroslav Poche: "L'aumento dell'efficienza energetica è una politica vantaggiosa per tutti gli europei. È un buon affare per i nostri cittadini, in quanto porterà a importanti riduzioni del consumo energetico, riducendo così le bollette. Ma è anche una grande notizia per la competitività dell'industria europea, in quanto riduce i costi e stimola gli investimenti".

Con queste misure il Parlamento ha confermato l’accordo provvisorio raggiunto in giugno con il Consiglio dell’Unione Europea  su  tre importanti dossier che fanno parte del pacchetto “Clean Energy For All Europeans -Energia pulita per tutti gli europei” presentato dalla Commissione UE nel novembre del 2016 e orientato a rendere i consumatori europei protagonisti centrali sui mercati dell'energia.

Dopo l’approvazione formale dell’Accordo da parte del Consiglio le nuove norme saranno  pubblicate nella Gazzetta ufficiale europea ed entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione.

Ecobonus: chiarimenti cessione del credito

Ecobonus: chiarimenti cessione del credito

Con la risposta 61/2018, il Fisco ha ricordato che, in base alla Legge di Bilancio per il 2018, in tutti gli interventi di riqualificazione energetica, sia sulle singole unità immobiliari sia sulle parti comuni degli edifici condominiali, si può optare per la cessione del credito corrispondente alla detrazione ai fornitori che hanno effettuato gli interventi ovvero ad altri soggetti privati, con facoltà di successiva cessione del credito.
Per soggetti privati cessionari devono intendersi i soggetti diversi dai fornitori, sempre che collegati al rapporto che ha dato origine alla detrazione.
Deve trattarsi sempre di soggetti che presentano un collegamento con l’intervento e con il rapporto che ha dato origine alla detrazione.
Sulla base delle stesse argomentazioni con la risposta 56/2018 l’Agenzia delle Entrate ha spiegato che la cessione del credito corrispondente all’Ecobonus non è consentita da padre in figlio. La normativa, infatti, ammette la cessione solo nei confronti dei soggetti privati collegati al rapporto che ha dato origine alla detrazione.

Online il portale ENEA per le detrazioni fiscali al 50% sulle ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico

Online il portale ENEA per le detrazioni fiscali al 50% sulle ristrutturazioni edilizie che comportano risparmio energetico

Roma, 21 novembre 2018 - È stato presentato oggi, presso la sala del Parlamentino del Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza del Sottosegretario Davide Crippa e del Presidente dell’ENEA Federico Testa, il portale per la trasmissione all’ENEA delle informazioni necessarie ad ottenere le detrazioni fiscali del 50% (bonus casa) relative agli interventi edilizi e tecnologici che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati a partire dall’anno 2018. Il sito è online da oggi all’indirizzo  ristrutturazioni2018.enea.it.

logo studio papa bianco

Основная цель работы студии Tecnico Papa - качество и функциональность разработанных работ, энергосбережение для клиента и его удовлетворение.

контакты